Home page Novell

Interroll

La gestione degli account utente di uno staff di natura internazionale ed estremamente mobile in un'infrastruttura complessa e in parte basata sul cloud stava diventando una vera sfida per il team IT di Interroll. L'azienda ha deciso quindi di adottare Novell Identity Manager, che automatizza e semplifica i processi fondamentali di gestione degli utenti, quali creazione di nuovi account, trasferimento e disattivazione di account.

Panoramica

Interroll ha sede in Canton Ticino, il cantone più meridionale della Svizzera, ed è un'azienda che produce rulli motorizzati, cinghie di trasmissione e moduli per convogliatori destinati alla movimentazione, al magazzinaggio e all'automazione. L'azienda è cresciuta a livello internazionale e attualmente impiega più di 1.300 dipendenti in oltre 30 paesi.

Sfida

Il team IT di Interroll è costituito da sei dipendenti, che si trovano a gestire un'infrastruttura complessa e a offrire supporto a 700 utenti per tutti i servizi IT dell'organizzazione. In seguito alla progressiva espansione dell'azienda la gestione degli utenti stava diventando sempre più complessa.

"Il nostro ambiente IT è eterogeneo", afferma Giuseppe Genovesi, IT Infrastructure Manager di Interroll. "Abbiamo più di 130 server virtuali distribuiti in tutto il mondo che eseguono Novell Open Enterprise Server, SUSE Linux Enterprise Server e Windows Server, oltre a numerose applicazioni diverse. Ci serviamo inoltre di Novell ZENworks per installare e gestire le applicazioni, applicare le policy IT e consentire la gestione delle risorse sui PC degli utenti. Utilizziamo Microsoft Business Productivity Online Suite (BPOS), un servizio basato sul cloud per l'e-mail e la collaborazione. E infine usiamo una farm Citrix in ambiente cloud per offrire servizi di desktop remoto agli utenti distribuiti. La gestione degli account utente in tutti e quattro gli ambienti richiedeva una quantità di tempo notevole e la prevista introduzione di SAP HR preannunciava di complicare ulteriormente il quadro".

Interroll desiderava una soluzione compatibile con il cloud computing, con cui si potesse gestire software sia tradizionale che basato su cloud e che fosse anche in grado di essere utilizzata in hosting nell'ambiente cloud. La soluzione doveva automatizzare i processi di gestione degli utenti, consentendo di risparmiare tempo, migliorare la sicurezza e offrire un servizio migliore ai dipendenti dell'azienda a livello internazionale.

Soluzione

Interroll ha preso in considerazione diverse soluzioni prima di adottare Novell Identity Manager.

"Novell Identity Manager si è rivelata la soluzione migliore per le nostre esigenze di creazione e gestione degli account utente; inoltre, usavamo già altri prodotti Novell, per cui eravamo certi della qualità del software", afferma Genovesi. "A convincerci definitivamente è stata la capacità di Novell Identity Manager di integrarsi con gli elementi sia Microsoft che non Microsoft della nostra infrastruttura, qualità che la rende una soluzione più aperta rispetto alla maggior parte delle alternative".

Interroll ha richiesto la collaborazione di un partner tecnologico per gestire il processo di installazione e ricevere supporto per la nuova soluzione. La scelta è ricaduta su H4T, un Platinum Partner italiano di Novell.

"I consulenti di H4T sono esperti non solo nel campo della gestione delle identità, ma anche di SUSE Linux Enterprise e Novell Open Enterprise Server", aggiunge Genovesi. "Hanno svolto un lavoro eccellente nel configurare l'infrastruttura e completare l'integrazione con i nostri sistemi. Si occupano inoltre di gestire il supporto di terzo livello per tutti i prodotti Novell, consentendo al nostro team interno di concentrarsi su altre priorità".

La prima fase dell'installazione è consistita nell'integrare Novell Identity Manager con Novell Open Enterprise Server, Novell ZENworks e le soluzioni Microsoft BPOS e Citrix basate su cloud, al fine di ottenere la sincronizzazione automatica di tutte le directory utente. Quando un nuovo account utente viene creato, modificato o disattivato, le nuove informazioni vengono inviate a tutti i sistemi, eliminando la necessità per gli amministratori di eseguire manualmente le stesse operazioni su ciascun sistema.

"Al momento H4T ci sta aiutando a creare un'interfaccia per le nuove applicazioni SAP e a eseguire la migrazione di Novell Identity Manager nel nostro nuovo cloud privato", afferma Genovesi. "Abbiamo inoltre introdotto il provisioning basato su ruoli, che ci consente di assegnare agli utenti l'accesso ai sistemi secondo il ruolo che rivestono e di generare rapporti di stato in tempo reale.

Risultati

Interroll sta già raccogliendo i frutti dell'adozione di Novell Identity Manager, soprattutto per quanto riguarda l'automazione dei processi di gestione degli utenti.

"Prima era necessario configurare manualmente tutti i sistemi di ogni nuovo assunto", afferma Genovesi. "A volte ciò poteva richiedere una settimana, andando a influire negativamente sulla produttività. Ora, invece, poiché la maggior parte delle fasi è automatizzata, siamo in grado di completare il processo in meno di tre ore. Si tratta di un passo avanti davvero notevole".

Vista la portata internazionale di Interroll, ai dipendenti cui viene assegnato un nuovo ruolo è spesso richiesto di trasferirsi in un'altra sede.

"Il trasferimento delle applicazioni, dei dati e dei diritti di accesso da un'ubicazione a un'altra era un processo complesso, che richiedeva da quattro a cinque ore", sostiene Genovesi. "Ora, invece, grazie a Novell Identity Manager, sono sufficienti pochi clic. Basta infatti trasferire le impostazioni proxy, applicare le policy locali e le impostazioni e-mail e utilizzare Novell ZENworks per installare applicazioni sul PC del dipendente e assegnargli nuove stampanti".

Infine, la soluzione ha consentito di migliorare la sicurezza. Quando un dipendente lascia l'azienda, Interroll ne disattiva l'account usando Novell Identity Manager, che revoca istantaneamente l'accesso a tutti i sistemi.

"Novell Identity Manager è una soluzione eccellente che ci ha consentito di migliorare la sicurezza, semplificare i processi e offrire agli utenti un servizio di livello superiore", conclude Genovesi. "Soprattutto, è abbastanza flessibile da supportare la nostra strategia di cloud computing, tanto che siamo in procinto di migrare lo stesso Novell Identity Manager nel cloud".

Richiesta della telefonata

Submit a service request

* Required Fields

First Name is a required field
Last Name is a required field
Email is a required field
Company is a required field
Phone is a required field
City is a required field
Country is a required field
Address is a required field
Zip/Postal Code is a required field
State is a required field
Comments is a required field

Read our Privacy Policy.

Request a Call

© 2014 Novell