Home page Novell

Sony Italia

Con l'obiettivo di ridurre le dimensioni della propria infrastruttura fisica e contenere i costi, Sony Italia ha usato PlateSpin Migrate di Novell per virtualizzare 12 server fisici su cui venivano eseguiti Windows e Linux. Diventati macchine virtuali, i server vengono adesso eseguiti su un cluster a due nodi SUSE Linux Enterprise Server con tecnologia di virtualizzazione Xen integrata.

Informazioni Sony Italia

Fra le aziende di elettronica leader nel mondo, Sony Corporation produce una vasta gamma di tecnologie avanzate per l'impiego in diversi settori Consumer e Professionali (informatica, dispositivi audio-visivi, semiconduttori e componenti elettronici). L'impresa opera a livello mondiale con un organico complessivo di circa 147.000 dipendenti. Sony Italia, con sede a Milano, conta circa 250 dipendenti.

La sfida

Diversi anni fa, Sony Europe ha consolidato gran parte della propria infrastruttura IT su due data center nel Regno Unito. Questo punto di controllo centrale gestisce la maggior parte delle applicazioni condivise per le operazioni europee, inclusa una soluzione SAP ERP.

Per garantire prestazioni elevate e facilità di gestione dei sistemi italiani, Sony Italia ha deciso di conservare la propria infrastruttura di server locale. Tuttavia, con il passare del tempo, l'incremento dei volumi di dati e del numero degli utenti ha sottoposto i server a workload elevati, causando un declino delle prestazioni e dell'affidabilità. Con un budget limitato, la sostituzione dei 30 server fisici non era una soluzione praticabile, anche perché avrebbe comportato l'aumento del surriscaldamento e dei consumi energetici nel data center.

La virtualizzazione dei server si è pertanto rilevata la soluzione ideale. Ha consentito a Sony Italia di mantenere la propria architettura di sistema e di sfruttare al contempo un'infrastruttura fisica più compatta ed efficiente. La virtualizzazione è stata inizialmente adottata su circa metà dell'infrastruttura, con risultati positivi. Tuttavia, per estendere questi vantaggi alla totalità dei sistemi, l'organizzazione aveva bisogno di un'opzione più economica.

Soluzione Novell

Al fine di completare la virtualizzazione della propria infrastruttura senza incorrere nei costi elevati delle licenze aggiuntive, Sony Italia ha collaborato con Jan Kalcic, specialista Novell, per sviluppare una soluzione basata su SUSE Linux Enterprise Server con virtualizzazione Xen integrata. L'integrazione di SUSE Linux Enterprise High Availability Extension ha consentito di creare una soluzione cluster affidabile.

"Stavamo già usando Linux e altri sistemi commerciali UNIX e ci entusiasmava l'idea di poter installare una distribuzione Linux con virtualizzazione integrata senza dover affrontare costi aggiuntivi", ha dichiarato Paolo Barna, Manager, Operations & Security Systems, Sony Italia. "SUSE Linux Enterprise High Availability Extension ci ha fornito avanzati strumenti di clustering per creare un nuovo e affidabile ambiente virtualizzato".

Sony Italia ha installato due nuovi server su cui veniva eseguito SUSE Linux Enterprise Server in un cluster ad alta disponibilità. Questo ambiente è in grado di ospitare più di 12 server virtuali Linux e Windows. In condizioni normali, il workload viene suddiviso equamente fra i due server fisici per garantire prestazioni ottimali. Tuttavia, in caso di problemi all'hardware o alla rete su uno dei due server fisici, il secondo server esegue automaticamente ed efficacemente l'intero workload virtuale, mentre l'errore viene corretto.

Sony Italia ha usato PlateSpin Migrate, una tecnologia Novell, per semplificare la migrazione dalla vecchia infrastruttura fisica alle nuove macchine virtuali. Con PlateSpin Migrate, la virtualizzazione in tempo reale dei sistemi attivi è avvenuta in modo rapido e con interruzioni alle attività minime.

"PlateSpin Migrate ha semplificato la creazione del nuovo ambiente di server virtualizzato e ridotto il rischio di interruzioni", ha dichiarato Barna. "L'intuitiva interfaccia della soluzione Novell ha reso il processo estremamente rapido e semplice".

Sony Italia sta programmando di ampliare l'uso della virtualizzazione Xen su SUSE Linux Enterprise Server, sostituendo l'attuale tecnologia su un massimo di 10 server fisici.

Risultati

Avendo sostituito 12 server fisici vecchi con solo due server nuovi dotati di macchine virtuali Xen su SUSE Linux Enterprise Server, Sony Italia ha ridotto i costi e liberato spazio prezioso nel data center. L'azienda ha evitato di acquistare, mantenere, alimentare e raffreddare dieci nuove macchine. Inoltre, grazie all'esecuzione di server virtuali a 64 bit sulla piattaforma ad alta precisione SUSE Linux Enterprise Server, il nuovo cluster a due server offre a Sony Italia livelli di prestazioni ottimali.

"Usando la virtualizzazione Xen con SUSE Linux Enterprise Server abbiamo sostituito 12 server fisici di dimensioni ridotte con soli 2 server più grandi, risparmiando almeno il 60% solo sui costi di acquisizione iniziali", ha dichiarato Barna. "Inoltre, prevediamo che l'alimentazione e il raffreddamento della nuova infrastruttura ci consentiranno di conseguire risparmi energetici significativi ".

Con la virtualizzazione dei server, Sony Italia ha inoltre potuto creare nuove risorse IT con maggiore rapidità e flessibilità. Piuttosto che acquistare nuovo hardware per soddisfare i requisiti aziendali in aumento, e in seguito affrontare i problemi legati all'installazione del sistema operativo, delle patch di sicurezza e del software applicativo corretti, Sony Italia può semplicemente creare una nuova macchina virtuale usando come modello un ambiente esistente.

"Uno dei grandi vantaggi di Xen e SUSE Linux Enterprise Server è la possibilità di creare un server virtuale completamente nuovo nel giro di poche ore", ha dichiarato Barna. "È il metodo ottimale per ottenere nuovi ambienti di testing e sviluppo".

Richiesta della telefonata

Submit a service request

* Required Fields

First Name is a required field
Last Name is a required field
Email is a required field
Company is a required field
Phone is a required field
City is a required field
Country is a required field
Address is a required field
Zip/Postal Code is a required field
State is a required field
Comments is a required field

Read our Privacy Policy.

Request a Call

© 2014 Novell